Categorie
Nazione e nazionalismi

Nazionalismo rivoluzionario

Nazionalismo rivoluzionario 1760-1800 L’idea che l’entità statale dovesse riconoscersi nell’intero popolo lo si deve al binomio rivoluzionario che nella seconda parte del ‘700 spalancò le porte dell’America e dell’Europa (tramite la Francia) al progresso. Il nazionalismo “rivoluzionario” non era concepito come unione etnica o culturale. Piuttosto si voleva unire la popolazione legata (sottomessa) a un […]

Categorie
Nazione e nazionalismi

Nazionalismo del Novecento

Il nazionalismo all’inizio della guerra (1914) Da un certo punto di vista può essere considerato come l’incontro tra il nazionalismo imperiale con quello indipendentista.Il nazionalismo imperiale (britannico) ha usufruito di tutti i mezzi interventista e in più fa leva sulla virtuosità dell’imperialismo come fonte di ricchezza, potere affermazione di razza. Il nazionalismo indipendentista (serbo) fa leva su razza, […]

Categorie
Nazione e nazionalismi

L’Imperialismo

Indubbiamente il concetto di nazione è connesso strettamente all’età degli imperi. Gli anni compresi tra 1870 e il 1914 unirono il rafforzamento del concetto di nazione con l’espansione extra-territoriale del potere dello stato nazione. Erano stato, nazione e impero la Germania, la Russia, l’Austria, l’impero Ottomano, la Gran Bretagna, la Cina, la Persia. Gli Stati […]

Categorie
Nazione e nazionalismi

Trattati di Versailles

Il principio dell’autodeterminazione dei popoli e i Trattati di Versailles La regia che ha organizzato e gestito la conferenza di Pace [1] che doveva ridisegnare la mappa politica dell’Europa al termine del più sanguinoso conflitto dell’umanità, aveva tenuto conto di tutte le questioni del secolo trascorso, realizzando un programma di tempi e luoghi ad altissimo […]

Categorie
Nazione e nazionalismi

I 14 punti di Wilson

1 – Pubblici trattati di pace, stabiliti pubblicamente e dopo i quali non vi siano più intese internazionali particolari di alcun genere, ma solo una democrazia che proceda sempre francamente e in piena pubblicità. 2 – Assoluta libertà di navigazione per mare, fuori delle acque territoriali, così in pace come in guerra, eccetto i casi […]

Categorie
Nazione e nazionalismi

Il caso Jugoslavia

L’attentato che diede il via alla Prima Guerra mondiale avvenne a Sarajevo, per mano di un giovane bosniaco che rivendicava l’annessione della Bosnia alla Serbia contro l’impero asburgico. Nel 1918 le rivendicazioni serbe videro riconosciuta il diritto all’autoderminazione con l’istituzione dello stato jugoslavo. Cosa successe con le altre entità etniche? La Croazia accetta lo stato unitario ma si rende […]

Categorie
Nazione e nazionalismi

La disintegrazione della Jugoslavia

“La cosa che più mi turbava non era la mancanza di sicurezza individuale, il fatto che potessimo, come qualunque altro abitante di quel paese, morire improvvisamente a causa di una granata o di una pallottola di un cecchino, ma il fatto di assistere in diretta – e forse contribuire? – al crollo di tutti i […]

Categorie
Nazione e nazionalismi

La Palestina e lo stato di Israele

Perché la guerra? Il conflitto arabo-israeliano, che da cinquanta anni ha trasformato la terra di Palestina in un campo di battaglia permanente, è un prodotto tragico del nazionalismo, inserito in un contesto di forte conflittualità religiosa.Israele, stato indipendente dichiarato il 14 maggio 1948, si costituisce al termine di una contraddittoria politica di decolonizzazione attuata con gravissime responsabilità da […]